sabato 12 marzo 2011

La Psichiatra di Wulf Dorn


“Non credere a nessuno.
Non fidarti nemmeno di te stesso.
Non cercare la verità.
Sarà la verità a trovare te.”



Ellen Roth è una psichiatra e si trova a dover curare una ragazza che ha subito violenze estreme, sia corporali che mentali da un individuo che chiama Uomo Nero. Il giorno successivo la ragazza sparisce dalla clinica senza lasciare tracce. Nessuno l’ha vista all’infuori di Ellen. Nel frattempo la dottoressa comincia a ricevere minacce dall'Uomo Nero in persona e da quel momento inizia un vero e proprio inferno, un viaggio allucinante che porterà Ellen all’interno di un vortice di violenza fino al drammatico finale.
Oramai questi tedeschi ci sono avanti praticamente in quasi tutto, dal sociale alla cultura. La psichiatra di Wulf Dorn è un thriller psicologico. E’ un romanzo notevole tanto è semplice e perfetto, una vera sorpresa. La struttura e il suo progressivo andare avanti con gli eventi sono perfettamente cadenzati. La scrittura è fluida, senza fronzoli e si lega perfettamente con la narrazione. Agghiacciante il finale per il carico di emozioni che riesce a trasmettere. Da leggere assolutamente.

1 commento: