mercoledì 20 maggio 2009

The Mist di Frank Darabont


Dopo che una violenta tempesta si é abbattuta in una cittadina del Maine, tutta la zona viene avvolta da una densa nebbia. David Drayton e suo figlio vengono colti dalla nebbia mentre si trovano nel supermercato del paese e sono costretti a rimanere al suo interno insieme a tutti i clienti del negozio. La Nebbia infatti, nasconde creature terribili e spaventose, che sembra siano state richiamate attraverso una spaccatura temporale dai militari che effettuano strani esperimenti sul posto. Tratto da uno dei migliori racconti del re del brivido Stephen King, The Mist è un onoesto e ottimo film horror. Pieno di tensione, a un certo punto il protagonista e un gruppo di persone dovranno vedersela non solo con le creature all'esterno ma anche con gli stessi clienti del supermercato, chiamati da una folle predicatrice al panico più totale. Ricco di effetti splatter, mai eccessivi, supportati da ottimi effetti visivi e da una buona prova degli attori. Il finale è, a mio parere, il momento migliore. Niente lieto fine. Ti spiazza. Ti lascia senza fiato.

3 commenti:

  1. L'ho visto. Ti diro' che all'inizio mi sembrava una cagata, con quella scena bruttissima con i tentacoloni che entrano nel restro del supermarchet. Ma poi il film prende la strada giusta, quella della disperazione senza uscita, e allora ti inchioda alla poltrona.... e quando finisce sei disorientato, scioccato, incredulo. Film che merita anche solo per quel finale agghiacciante, che mi e' rimasto dentro...

    Ivan

    RispondiElimina
  2. Si è vero. Il film ti prende di brutto quando cominciano i primi accenni della disperazione umana. A quel punto cominci ad avere visione dei personaggi e a schierarti. Il finale è devastante!

    RispondiElimina